Donne

Se è vero che l’uomo ha gigantesche possibilità e un potenziale tutto da scoprire,  una gran parte del merito va al meraviglioso genere femminile. Vi spiego.

Fin dalle origini del genere umano vi è sempre stata una lotta sociale inconscia tra esseri della stessa razza per stabilire chi fosse l’alpha o il capo, colui che sta almeno un gradino più in alto rispetto agli altri e che ha le qualità per dirigere un gruppo di sottoposti, in simmetria dall’altra parte le donne si rendevano belle per farsi scegliere dal maschio che più esaudisse il loro bisogno di protezione anche in vista di una eventuale “cucciolata” da difendere.

Sembrano meccanismi animaleschi? Ebbene lo sono, noi ci siamo evoluti ma eravamo animali in origine e ripeto che tutto ciò è piuttosto inconscio, ma pensateci uomini, le donne tutt’ora favoriscono gli uomini in grado di dare loro sicurezza e benessere e ad esempio il bel fisico, l’altezza o la cura di se sono un indice naturale che per molte donne indica salute e prestanza oltre che forza di volontà e capacità protettive.

Il punto è che molti ragazzi/uomini hanno trovato la forza di agire anche grazie allo stimolo di voler conquistare l’amore della propria vita.. ho visto uomini tirare fuori capacità altrimenti sopite solo sfruttando quel potere chiamato amore. Le persone davvero vive agiscono per amore, che sia amore del se o per gli altri. Siamo tutti esseri umani capaci di amare, ma siamo immortali così come le altre creature che popolano questo pianeta, solo grazie alla forza che lega due persone o animali, al nostro stimolo naturale di riprodurci e difendere i nostri futuri pargoli e ciò, lo apprendiamo pienamente nella sua profondità grazie agli affetti che possiamo ricevere crescendo.

Ritornando al discorso delle donne è appurato da diverse riviste scientifiche e soprattutto provato su pelle che l’uomo trova la sua felicità in età adulta per una grande fetta grazie agli affetti ricevuti durante la crescita; può suonare strano ma mi sono reso conto che nulla fa la felicità di un essere vivente quanto la fede in un amore, cosa che si apprende solo ricevendone tanto, troppo.. fino al diabete. Il gentil sesso contribuisce largamente in questo processo e soprattutto in tenerissima età la presenza femminile è fondamentale per evitare al bimbo complicanze psicologiche in futuro, questo benessere mentale è ulteriormente incentivato se si accompagna un cucciolo di animale al proprio pargoletto e questi crescono insieme come fratelli.

Cosa lega la madre al figlio così come un cucciolo di uomo ad un cucciolo di animale? Il contatto fisico.. esatto, li si palesa la chiave dell’amore. La donna tratta il piccolo o la piccola con un amore trasmesso grazie ad un contatto prolungato e intenso che per quanto può sembrare irrisorio in realtà è il più grande investimento sulla felicità di una persona che si possa regalare.

Adesso non voglio sottovalutare il ruolo dell’uomo nell’utilità della crescita del figlio, risulterebbe in una autodichiarazione di interdizione genitoriale, ma in questo articolo ho voluto omaggiare l’altro sesso perché so che la fuori ci sono donne che credono di non dare abbastanza, quando invece serve sapere che basta così poco per creare una macchina di vera vita. Non serve avere soldi, bellezza, lo stesso successo, una fidanzata o fidanzato sexy da morire se si ha avuto un affetto prolungato e sincero da parte di una singola persona.. che sia una madre, ma anche un padre, un amico, un altro parente. Un legame di affetto sincero dona una esistenza VERA ad un individuo.

Altro punto: mi sento spesso dire che un abbraccio può risollevare non solo il morale proprio ma anche quello altrui, ma può addirittura riaccendere fiamme rese vacue dagli eventi che possono intercorrere ogni giorno.. è vero.

Questo genere di riflessione da valore agli affetti ricevuti anche in tarda età, una madre non smette di essere tale appena il figlio acquisisce la capacità di agire o anche solo nell’adolescenza dove si cominciano a manifestare bisogni di indipendenza, come tutti gli esseri umani spesso abbiamo bisogno di sicurezze e un abbraccio materno può determinare la rinascita di uno spirito di volontà gigantesco. Purtroppo non tutti hanno questa fortuna è vero, ma anche il semplice abbraccio sincero non smette di avere effetto se ricevuto anche da altre persone, specialmente dall’altro sesso. Un contatto fisico tra un uomo e una donna determina il carattere delle rispettive personalità e da modo di conoscersi a livelli non accessibili altrimenti, inoltre, siamo tutti esseri molto percettivi e sappiamo distinguere un affetto sincero da uno forzato o nevrotico e ne assorbiamo il vero significato a livello inconscio.

Così come un uomo serve a far crescere una donna, quest’ultima ha lo stesso potere su di lui.. se cresciamo con il contatto ci riusciamo velocemente, chi vive di amore cresce prima e crea prima, diventa un vero uomo o una vera donna, ma sempre nel modo più autentico che ci sia, pazzo e ardente ma dannatamente sano.simbolo-donna.jpg

 

Annunci

10 pensieri su “Donne

  1. Sono abbastanza d’accordo tranne sul passaggio ” la presenza femminile è fondamentale per evitare al bimbo complicanze psicologiche in futuro”.
    Le teorie sullo sviuluppo sono d’accordo sul fatto che serva “qualcuno” che aiuti il bambino ma non sul fatto che debba essere, necessariamente, una donna. Si parla di caregiver per indicare quella figura (maschile o femminile) che si prende cura del bambino e soddisfa i suoi bisogni.
    Non risulta infatti che i figli allevati da un genitore vedovo o da una coppia omosessuale abbiano maggiori problemi psicologici di quelli allevati da una coppia etero.
    Il punto sta nella qualità dell’accudimento non da chi lo fornisce. 🙂

    Liked by 1 persona

    1. Giusta la tua osservazione, anche se qui do peso al genere femminile proprio per la generica presenza di quest’ultimo fin dai primi momenti di vita dei bimbi e all’associazione che c’è tra il cucciolo e la madre che lo mette al mondo dove ad esempio, come nel mondo animale, spesso è la madre che protegge la tana mentre il padre caccia, così come la suddivisione di ruoli che c’è in età odierna di madre in fase post-parto ad accudire e padre che diciamo, porta a casa il pane.. poi certo come spiego nell’articolo quasi uscendo fuori dal tema, chiunque e in qualsiasi età può imparare ad amare con i giusti insegnamenti ma di sicuro il ruolo della donna gioca comunque un ruolo fondamentale per far capire al giovane la realtà della vita, altrimenti un mancato contatto o approccio con essa porta inevitabilmente a scosse psicologiche o almeno grosse incertezze che potrebbero ripercuotersi nella versione adulta.

      Liked by 1 persona

  2. Complimenti per il blog!Ho letto tutti i tuoi articoli e mi hanno fatto riflettere molto. Mi piace molto anche la poesia che hai scritto!!Sono felice che ci sono persone come te al mondo!Sono diventata una tua grande fan xD Spero che metterai nuovi articoli 🙂

    Liked by 1 persona

    1. wow! Ti ringrazio davvero tanto. Nuovi articoli pronti da sfornare ne ho parecchi. Sono un po assediato da impegni ultimamente ma ritornerò più carico di prima. Commenti come il tuo mi emozionano e sollecitano a dare il meglio di me. Grazie ancora, di cuore.

      Mi piace

  3. Complimenti per il blog!!Tutto quello che hai scritto mi ha fatto riflettere molto.Ho letto tutti i tuoi articoli e non so come devo ringraziarti per avermi fatto strappare un grande sorriso e tanto coraggio.Sono felice che ci sn persone come te al mondo 🙂 Sono diventata una tua grande fan xD Non vedo l’ora che scrivi nuovi articoli!Let’s change the world!

    Liked by 1 persona

  4. La mancanza attuale di capacità emotive da parte di molti ragazzi, e anche ragazze, è dovuta alla carenza affettiva di genitori poco presenti. Purtroppo ai giorni nostri c’è sempre meno capacità di sentire sentimenti per qualcuno e il motivo è proprio la presenza disfunzionale di molti genitori che adesso seguono di più cosa avviene nei social che nei loro figli. Lavoro coi bambini e spesso vedo che i genitori hanno una dipendenza estrema per il loro cellulare e i social in generale. Questo non fa che creare figli incapaci di fare altro anche loro, visto che i genitori sono l’esempio che hanno davanti ogni giorno. Poi la madre non è più colei che dispensa amore e gioia ma i figli spesso diventano un ostacolo alla loro vita personale e li parcheggiano dovunque pur di liberarsene. Ci sono pochissime mamme che abbracciano i figli, che giocano con loro e che passano con loro del tempo effettivo. Il più delle volte li mandano a fare sport o danza per non averli tra i piedi. Poi se piangono o fanno i capricci cosa fanno? Gli danno in mano il cellulare per farli stare zitti. Ormai si è persa del tutto l’educazione infantile e anche l’amore materno, ahimè.

    Liked by 1 persona

    1. Ti ringrazio infinitamente per il tuo commento ed effettivamente lo quoto.. questo genere di argomenti mi interessano particolarmente e cerco di scrostare sempre la superficie per controllare più a fondo. Il problema di cui parli è sempre più presente ed epidemico anche per la tendenza a riconoscersi come parte di un qualcosa osservando ed attenendosi a comportamenti altrui più.. socialmente corretti. Fortunatamente una piccola ma sana parte se ne frega e.. eccoci qui. 🙂

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...